Tempo di lettura: 5 minutiUltimo aggiornamento: 24 Luglio 2019

La Grecia è un grande classico, anche quando si pensa all’estate e si affaccia alla mente il domandone: ”Dove andiamo in vacanza?”  Beh, secondo noi la Grecia è sempre la risposta giusta, anche se può sembrare un po’ scontata. È un paese facile da raggiungere, economico, con paesaggi meravigliosi, arte, cultura, mare, sole, cibo spettacolare… insomma cosa volere di più? Piuttosto il vero problema è scegliere quale tra le centinaia di isole greche fa al caso nostro! Ah, fossero tutti così i dilemmi!

isole greche
La spettacolare Red Beach a Santorini

Sicuramente ce n’è per tutti i gusti, dalle più affollate e modaiole alle più selvagge e meno frequentate, ma tutte hanno qualcosa da scoprire e un minimo comun denominatore: si sta benissimo. Oggi andiamo a confrontare 5 isole greche famose, ben 3 appartenenti alle Cicladi, con l’idea, in futuro, di approfondire ancora questo bellissimo Paese. Che, non dimentichiamolo, non è solo arcipelaghi: ha una parte continentale un po’ snobbata ma molto meritevole di visita, a partire dalla capitale Atene. E di questo parliamo un’altra volta…

Santorini la romantica modaiola

Chi non conosce Santorini? Le sue case bianche, i tramonti rosati, il mare di un blu mediterraneo con pochi confronti sono quasi sinonimo di estate e vacanze. Aggiungici l’intensa vita serale, i ristorantini, lo struscio a Oìa, il cuore dell’isola, ma anche le spiagge di tutti i colori… insomma Santorini è unica, romantica e modaiola. E anche se è presa d’assalto (meglio evitare fine luglio ed agosto, potendo) è una magia speciale, da regalarsi una volta nella vita.

isole greche
Il meraviglioso tramonto sulla caldera

Santorini poi non è solo tutto quello che ti ho appena detto, ma anche di più, se solo vuoi scoprirlo. Non fare il triste vacanziero che si spiaggia e vede solo un piccolo fazzoletto del posto dove si trova! Non occorre fare Indiana Jones e nemmeno essere particolarmente gli alternativi per trovare anche qui dei posti romantici ma meno frequentati, bellissimi e molto interessanti.

Santorini
Uno scorcio di Pyrgos

Ti suggerisco ad esempio Pyrgos, paesino ancora autentico nell’entroterra, ed Akrotiri, che ha sia una vista magnifica sulla caldera, ma più tranquilla di Fira e Oìa, sia degli importanti resti archeologici. Un ultimo consiglio: fa’ la gita sugli isolotti al centro della caldera, farai un bagno e una passeggiata lunare che ricorderai.

isole greche
Avvicinamento all’isolotto Nea Kameni, dove potrai passeggiare fino in cima e goderti un paesaggio spettacolare al centro della caldera

Rodi la ‘colta’ con le baie più belle

Rodi, isola del Colosso e di tante mitologie, è la più grande del Dodecanneso, ed è soprannominata ‘isola delle rose‘. In effetti rhodon significa proprio ‘rosa’, ma ci sono altre teorie sull’origine del nome per cui la cosa rimane misteriosa. In ogni caso, si tratta di un’isola grande tutta da esplorare: è piena di baie meravigliose e di posti da vedere.

isole greche
Uno scorcio di Rodi, strapiena di baie che attendono solo di essere scoperte

Qualche esempio? La parte medievale di Rodi città è deliziosa ed è Patrimonio Unesco, poi ci sono varie acropoli tra cui bellissima quella di Lindos, con un panorama a 360° sul mare. Poi ancora ci sono la Valle delle farfalle e, molto particolari e interessanti, le Terme di Kalithea.

Terme di Kalithea
La affascinanti Terme di Kalithea

Tra le baie più belle e famose invece ci sono quella ”di Anthony Quinn”, con gli alberi protesi sul mare smeraldo, e Prassonissi, dove mar Egeo e Mediterraneo si incontrano. Ma tutta Rodi è piena di calette e spiagge stupende da scovare, non fermarti solo alle più frequentate.

Naxos la selvaggia sorprendente

Una sola immagine è bastata a farmi innamorare di Naxos, la più grande e selvaggia delle Cicladi. Che poi le immagini sono diventate due. La prima è iconica. I resti dell’incompiuto tempio di Apollo al porto di Nasso sono ricchi di fascino antico: una sorta di cornice rettangolare, una porta che delimita il cielo e al tramonto anche il sole, come fosse un quadro di un pittore molto ispirato. Certo, non devi fare troppo caso alle altre centinaia di persone che si ritrovano lì a quell’ora tutte le sere, ma lo spettacolo è così bello che non ti importa. E poi, in fondo, non siamo anche noi lì a far numero?

Naxos
Qui il Sole non era più incorniciato… ma che spettacolo!

La seconda immagine è quella di una chiesetta incredibilmente bella. Minuscola, bianchissima, quasi incastonata nella roccia della costa, affacciata sul mare azzurro e, avremmo scoperto, molto molto sperduta. Questo sogno si chiama Agios Sozon ed è un po’ un esempio estremo delle tantissime chiesette disseminate nelle isole greche. Se non ti va di intraprendere la lunga camminata o di arrivarci per barca, a Naxos di chiesette bianche ce ne sono a bizzeffe. Il fascino sarà minore ma le foto comunque bellissime.

isole greche
Che fatica assurda arrivare qui! Ma che meraviglia abbiamo scovato?

Il consiglio per Naxos è di non rimanere sulla costa Nord Ovest, la più comoda e affollata, ma di esplorare anche gli altri litorali, che sanno sorprendere (ad esempio Alykò). E magari dedicare una mezza giornata ai pittoreschi paesini più montanari dell’entroterra come Filoti e Apeiranthos, non dimenticando l’antichissima chiesa bizantina Panagia Drosiani.

Milos la colorata Venere

Milos è l’isola dai 1000 colori e della bellezza. Non a caso la Venere di Milo del Louvre in realtà l’hanno trovata qui. Milos è piccolina, e in una buona metà neanche ci si può andare, ma è talmente piena di spiagge meravigliose che rimarrai sbalordito. Dalle bianche scogliere di Sarakiniko e Kleftiko alle rocce rosa e gialle di Paliochori e Firiplaka, ogni giorno farai il bagno in un panorama diverso. Il consiglio è girare girare girare… e assaggiare il vulcanic food!

Le spiagge più belle di Milos
Le bianche scogliere di Sarakiniko

Mykonos la festaiola

Isola della festa e dei divertimenti, Mykonos è sconsigliata sei hai più di 25 anni ma consigliatissima se sei in target d’età o in ogni caso se vuoi scoprire le sue parti più selvagge… intendo in senso naturalistico e paesaggistico! Sì perché, come per Ibiza, a volte ci dimentichiamo che su quste isole non esistono solo movida e locali ma anche spiagge meravigliose e colori da cui farsi avvolgere. E non preoccuparti: nessuno sarà interessato al tuo essere ”controtendenza”. Il consiglio è… godersela! Sei in vacanza no?

isole greche Mykonos
Photo by Jason Blackeye on Unsplash

Un ultimo consiglio generale è di fare ‘island hopping’, ovvero abbinare più isole nella stessa vacanza. L’itinerario chiaramente dipende da quanto tempo hai a disposizione, ma per darti un’idea noi in 8 giorni abbiamo abbinato Milos e Naxos. Santorini è facilmente aggiungibile perché è proprio lungo il tragitto in traghetto tra queste due isole. Mykonos invece è di fronte a Naxos e quindi anche come gita di un giorno è perfetta.

Un altro abbinamento è stato Santorini e Rodi, calcolando però che quest’ultima è grossa, per cui occorre un po’ più di tempo per girarla.

E ora corri a prenotare ma prima dicci, quale di queste isole greche ti stuzzica?

5 cose che ho imparato durante il mio viaggio in Grecia

Agios Sozon, la chiesetta più bella (e nascosta) di Naxos che vi farà perdere la testa

I murales di Naxos: ecco perché sono imperdibili

Sarakiniko con le sue bianche scogliere ti porta sulla Luna (e invece sei in Grecia)

Se vuoi fare un tuffo nel Paradiso (greco), vai a Kleftiko

Le più belle spiagge di Milos, isola dai 1000 colori: il Nord

Le più belle spiagge di Milos, isola dai 1000 colori: il Sud

Le 5 spiagge più belle di Milos (secondo Treeaveller)

“Mi sono tuffato da 10 metri!” Oppure no?…

Guida all’acropoli di Atene: Partenone a parte, cosa vedere e come visitarla al meglio

Anafiotika, le Cicladi vista Acropoli le trovi solo ad Atene

Autore del post: Simona

Viaggiatrice seriale, ha piazzato una bandierina in ogni angolo di mondo, ma da buona perfezionista qual è vuol continuare a mettere bandierine, facendo impallidire l’Emilio Fede di berlusconiana memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.