Se sei in vacanza al mare la street art probabilmente non è in cima ai tuo pensieri. Ma se ti trovi a Naxos, ti segnalo e consiglio uno spot dove puoi facilmente unire ai bagni e alla tintarella la visione di murales assolutamente particolari.

Devi andare ad Alyko, nella parte Sud-Ovest dell’isola. Qui ci sono i resti di un residence abbandonato, o meglio mai finito. Ne è rimasta l’ossatura: muri, stanze vuote, cemento grigio. Tutto intorno, i cedri creano un contrasto con la desolazione. Tra l’altro, il residence doveva sorgere in un bel punto panoramico, con un’ampia vista sul mare su ben 3 lati. Chissà perché non è mai stato terminato.

Murales di Naxos

Due parole sull’autore dei murales di Naxos

Proprio qui, comunque, l’artista indonesiano WD aka Wild Drawing ha realizzato alcuni murales davvero belli e molto particolari. Unici direi, e per questo meritevoli di visita.

Murales di Naxos

Nato a Bali e basato ad Atene, WD (che sarebbero le inziali del suo nome e che significa anche ‘Wild Drawing’, appunto) è conosciuto per le sue opere fotorealistiche che spesso trattano temi politici e sociali al fine di provocare una reazione e suscitare dibattito.

L’artista infatti critica spesso il capitalismo e lo stile di vita consumistico, in modo mai banale. Ed esprime senza paura la propria opinione anche su altri importanti temi, tutti di super-attualità per non dire incandescenti: la guerra, la povertà, il razzismo, la distruzione dell’ambiente.

Ma realizza anche soggetti legati alla natura, ai fumetti, ai graphic novel.

Attivo da diversi anni sulla scena internazionale, ha spaziato per varie tecniche. Oggi, pur lavorando ancora indoor, crea principalmente grossi murales, ben inseriti nel loro contesto, usando spray e rulli da pittura. Da 10 anni lavora in Grecia, ma le sue opere si trovano sparse per tutta Europa e oltre. Aspettiamo quindi che passi anche a Roma!

Perché visitare i murales di Naxos invece di andare in spiaggia?

Ora ti dirò una cosa un po’ strana, e spero che sarai d’accordo. Prendersi due minuti per riflettere secondo me non è mai tempo perso, nemmeno quando sei in vacanza.

Anche se al mare vuoi soprattutto divertirti e rilassarti, credo che la scoperta e la riflessione arricchiscano la tua esperienza in qualsiasi luogo, anche il più easy come sa essere la stessa Naxos. E le opere di WD sono senza dubbio un arricchimento, a prescindere dalle opinioni personali.

Murales di Naxos
Not to miss

Altro motivo, importantissimo, per interrompere i tuoi tuffi è la grande bellezza dei murales di Naxos. Sono sicura che ti lasceranno a bocca aperta. Al di là della sua innegabile maestria, WD inserisce le sue opere nel contesto in cui le realizza arrivando ad incorporare nel disegno il paesaggio stesso. So unique!

Murales di Naxos
I corpi degli uccelli sono formati in parte dal cedro… ma qualcuno li poterà regolarmente?

I murales di Naxos

Il risultato è sorprendente: i murales di Naxos proseguono oltre il loro supporto e spesso hanno un effetto 3D o sono addirittura anamorfici! Questi ultimi in pratica sono disegni in 3D che possono essere visti correttamente solo da un determintato punto di vista.

Murales di Naxos
Visto da un punto qualsiasi, questo rimane un bel murale. Ma manca la parte migliore

Da quel preciso punto, il murale è perfetto: balza letteralmente fuori dal muro e in generale i suoi elementi vanno tutti al loro posto. Da ogni altro punto, il disegno sembrerà storto, schiacciato, sbagliato, non collimerà con il contesto. Cerca quindi per terra i Point of View cerchiati di nero!

Murales di Naxos
Ecco la perfetta e incredibile visione dal Point of View!

Insomma, sono tutti belli ma i murales anamorfici sono i più incredibili e sicuramente non li si vede tutti i giorni.

Le spiagge vicine ai murales di Naxos

Considera anche che il residence con i murales si trova tra la spiaggia Alyko (a Sud), e la spiaggia Hawaii (a Nord-Ovest). Due tra le più belle di Naxos. La prima, orlata di alberi, è più frequentata, anche da natanti, ed è adornata da una tipica chiesetta bianca e blu.

Alyko beach Naxos
A-do-ro le chiesette bianche e blu! E tu?

La seconda è una lunghissima striscia di sabbia color ocra che rimane selvaggia anche se abbastanza ‘bazzicata’ dai vacanzieri. In poche parole, prima o dopo aver visto i murales… è un attimo spalmarsi sulla sabbia e lanciarsi in acqua con grandi schizzi!

Hawaii beach Naxos
Tramonto salterello e gioioso ad Hawaii beach!

Ah, vicinissimo c’è anche la foresta di cedri dell’isola, area protetta e che probabilmente in inverno è anche molto bella. In estate difficile dirlo: il passaggio delle macchine ricopre di ocra tutti gli alberi!

Per approfondire l’opera di WD

Se come me rimarrai incuriosito dai murales di Naxos, ti suggerisco di fare un salto sul sito di WD. Qui ci trovi anche una carrellata dei suoi lavori con l’indicazione della città. Uno spunto, se hai in programma di visitare uno dei luoghi da lui ‘battezzati’, per includere anche un giro alla ricerca delle sue creazioni: dal vivo sono ancora più eccezionali!

Autore del post: Simona

Viaggiatrice seriale, ha piazzato una bandierina in ogni angolo di mondo, ma da buona perfezionista qual è vuol continuare a mettere bandierine, facendo impallidire l’Emilio Fede di berlusconiana memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.