Rotterdam è famosa per le sue folli case cubiche, ma a noi ha sorpreso anche per un altro aspetto: la sua vivacissima street art. Basta camminare per le strade per trovare murales in ogni dove, anche senza volerlo. Coloratissimi, sui più vari temi, grandi o meno grandi, addirittura ‘interattivi’ (vedi foto sotto): ce ne sono tantissimi. Più uno da record, la cosiddetta ‘Cappella Sistina di Rotterdam‘.street art a Rotterdam

Noi puntavamo a vedere altro (leggasi case cubiche) nella nostra breve visita alla città, perciò abbiamo scoperto i murales man mano, un po’ a caso. Ed è stata una sopresa continua, perché non ce lo aspettavamo. Poi a un certo punto abbiamo realizzato che la scena della street art a Rotterdam è vivace e dinamica come l’aria che si respira in città.

street art a Rotterdam
Un’esplosione di colori e uno stile da cartone animato che catalizzano l’attenzione

Aria che percepisci anche se a Rotterdam ci passi poche ore, e che le dà un appeal veramente particolare. Diciamo che compensa la sua estetica non proprio incredibilmente bella, se escludiamo esempi molto interessanti di architettura.

street art a Rotterdam
Un’intero palazzo in una sorta di b/n e geometrie: tutto un altro tipo di impatto
street art a Rotterdam
Colori forti per questi esseri fluttuanti dell’artista brasiliano Onesto

Street art a Rotterdam, quello che abbiamo visto noi

Noi, dicevamo, siamo andati a caso, nel senso che abbiamo visto ciò che c’è capitato. Ma esiste una vera e propria Rotterdam street art Route: ben 7 km per spaziare tra colori, bianco e nero, temi, stili, dimensioni. I murales infatti sono diversissimi l’uno dall’altro.

street art a Rotterdam
Torniamo al ‘fumetto’ e al b/n per questa opera enorme
street art a Rotterdam
Di quelli visti, questo è il murale che mi ha intrigato di più
rotterdam
‘Make It happen!’ Noi ci proviamo!

Se vuoi farti la Route hai tre opzioni: 1-2) prenotare un tour o scaricare l’app del collettivo Rewriters, oppure 3) percorrerla da solo grazie alla mappetta free scaricabile sempre dal sito dei Rewriters. In ogni caso la street art di Rotterdam non avrà più segreti!

street art a Rotterdam
Stili, temi, tutto ancora diverso
street art a Rotterdam
Questo lo trovi lungo Witte de Withstraat, una carinissima via strapiena di locali cool e gggiovani

La ‘Cappella Sistina’ di Rotterdam, un murale da record

Mi sono tenuta a parte questo enorme murale perché è strabiliante. È vero che ormai, nella caccia allo stupore sempre più stupefacente, un sacco di cose diventano ‘incredibili’ e ‘mozzafiato’ un po’ troppo spesso, ma in questo caso strabiliante è l’aggettivo giusto. Parlo del murale realizzato all”interno del Mercato di Rotterdam, il quale mercato sfoggia pure un’architettura particolare.

Un ‘disegno’ di 3400 mq che ricopre tutto l’interno: è il ‘Corno dell’Abbondanza‘, dell’artista Arno Coenen. Un murale in alta definizione e dai colori sgargiantissimi che celebra il cosmo, la natura e il cibo (siamo in un mercato no?).

Mercato Rotterdam
Una meravigliosa e avvolgente ode alla natura

Praticamente nel mercato la metà della gente affolla i banchi mentre l’altra metà sta col naso in su e la bocca aperta. E anche se non so quanto sia ‘street art’, quest’opera è comunque bellissima.

Non solo street art a Rotterdam: sculture come se piovesse

Una cosa che volevo anche segnalarti è che, oltre ai murales, in giro per Rotterdam ci sono molte opere sparse. Statue, installazioni, chi più ne ha più ne metta. E se lo Stabile di Alexander Calder era troppo fuori mano per andarci, ragion per cui siamo tornati con le pive nel sacco quanto al nostro scultore preferito, per il resto c’è tanta tanta roba. Non robetta, si parla di artisti come Picasso, Willem de Kooning, Penone, Moore.

Homme qui marche - Rodin
L’Homme qui marche – Rodin
Rotterdam sculptures
La coloratissima ‘Marathon View’ di Henk Fish accanto al Ponte Erasmus

Se sei interessato, ti consigliamo in particolare di farti una passeggiata lungo il Westersingel, sul canale, dove sono allocate ben 17 sculture e dove a Eendrachtsplein puoi trovare anche un grosso Babbo Natale nero che regge in mano un albero natalizio qualcosa di francamente inusuale (è proprio ciò che sembra). L’opera di Paul McCarthy scatenò un certo dibattito, di cui puoi leggere sul sito dedicato alle Sculpture International  Rotterdam, dove c’è anche l’elenco di tutte le realizzazioni artistiche in giro per la città.

Rotterdam babbo Natale nero
Santa Claus, Paul McCarthy
Picasso Rotterdam
‘Sylvette’ – Picasso

Ti è venuta voglia di scoprire la street art a Rotterdam?

Questa era una carrellata sulla varietà e l’abbondanza di murales che animano la città, ma ovviamente è solo una parte! Ecco perché ci auguriamo che ti abbia fatto venire voglia di andare alla scoperta di questo lato meno conosciuto ma molto interessante di Rotterdam. Se sei in Olanda merita una visita, calcola che da Amsterdam è solo un’ora di treno. Buon viaggio e… segnalaci quelli che hai scoperto tu!

Autore del post: Simona

Viaggiatrice seriale, ha piazzato una bandierina in ogni angolo di mondo, ma da buona perfezionista qual è vuol continuare a mettere bandierine, facendo impallidire l’Emilio Fede di berlusconiana memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.