Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2019

Ognuno ha la Cappella Sistina che si merita, verrebbe da dire. E a Rotterdam, città olandese col più grande porto d’Europa e da sempre centro a vocazione commerciale, ecco lì che il loro super-affresco è… in un mercato! Ok, non in un mercato qualunque, ma in un’opera architettonica futuristica che in breve tempo è diventata anche una delle attrazioni della città. Ti presento il Rotterdam Markthal!

Rotterdam Markthal

Il Rotterdam Markthal, architettura all’avanguardia

Diciamocelo, girare per mercati piace un po’ a tutti, in viaggio ancora di più perché speriamo di scovare cose più vere, più tipiche. Sia come oggettistica, arredi, fronzoli vari, sia come cibo. La vicinissima (a Rotterdam) Amsterdam, ad esempio, è perfetta per questo scopo:

A caccia di affari, cianfrusaglie e street food nei mercati di Amsterdam

A volte poi nei mercati si fanno autentiche esperienze culinarie. E il Rotterdam Markthal è il posto giusto per lanciarsi all’assaggio. Perché è un mercato ma anche molto di più.

Rotterdam Markthal

Il progetto per questa avveniristica struttura infatti ha seguito due idee: una quella di dotare la città di un mercato coperto sulla scia di altri centri europei come Madrid o Stoccolma. L’altra quella di fornire al cliente tutto ciò di cui ha bisogno, puntando a una completa food experience. Anche per questo l’edificio è luminoso e arioso, grazie a una enorme vetrata, in modo da essere il più piacevole e accogliente possibile.

Rotterdam Markthal

Ti dico solo che l’arco è alto 40 metri per 11 piani, e che il piano terra è grande come un campo da calcio, con i suoi 120 x 70 metri. Gli olandesi, con grande fantasia, l’hanno chiamato… Ferro di cavallo.

Rotterdam Markthal

L’originalissima struttura, inaugurata nel 2014 e diventata ormai un’icona di Rotterdam, ospita come dicevo un mercato ortofrutticolo. 96 banchi, 15 negozi alimentari e 8 ristoranti dove si trova di tutto: carne, pesce, formaggi, caffè, verdure, frutta e quant’altro. Come street food è sicuramente fin troppo bon ton, ma hai l’occasione di provare una gran varietà di cucine. C’è l’imbarazzo della scelta, da quella olandese a quella cinese e via assaggiando.

Rotterdam Markthal

Ci sono poi varie caffetterie, per una pausa molto cool o semplicemente rilassante, un supermercato interrato e, nelle ‘costole’ dell’edificio, ben 228 appartamenti. Alcuni in affitto, perciò fatti sotto!

Rotterdam Markthal

La facciata è in pietra grigia naturale, usata anche per i piazzali esterni, in modo da creare un contrasto cromatico con il coloratissimo interno. E ora preparati, perché se l’esterno è avveniristico, l’interno è favoloso!

Rotterdam Markthal

La Cappella Sistina olandese, ovvero la Cornucopia

È vero che ormai, nella caccia allo stupore sempre più stupefacente, un sacco di cose diventano ‘incredibili’ e ‘mozzafiato’ un po’ troppo spesso, ma in questo caso strabiliante è l’aggettivo giusto. La volta e le pareti interne dell’edificio infatti sono interamente ricoperte da un pazzesco, coloratissimo e brillantissimo murale. Un’opera in alta definizione e dai colori sgargiantissimi che celebra il cosmo, la natura e il cibo (siamo in un mercato no?).

Rotterdam Markthal

Ecco a te la Cappella Sistina olandese! Il murale si chiama in realtà Cornucopia, l’altro è solo un soprannome. Che rende comunque l’effetto, ovviamente con tutte le differenze con l’opera di Michelangelo…

Pensa che dimensioni: il murale ha una superficie di 11mila mq ed è realizzato con 4000 pannelli in alluminio forato, di circa 1,5 metri ciascuno, montati come fossero tessere di un mosaico per comporre un disegno vertiginoso e super contemporaneo.

Rotterdam Markthal

Gli artisti, Arno Coenen e Iris Roskam, vi hanno rappresentato i cibi venduti nel mercato: frutta, vegetali, carne e pesce. Ma anche insetti e fiori che ricordano la pittura olandese del XVII secolo, probabilmente un omaggio.

Rotterdam Markthal

Puoi passare ore a guardare e fotografare la volta del Rotterdam Markthal, non te ne stancheresti mai, e poi ti avvolge con i suoi colori e i suoi disegni bellissimi. Ecco perché mangiare o prendere un caffè qui rende l’esperienza diversa e ancora più ”esperienza”. Unico neo: non riesci a smettere di stare col naso all’insù!

Rotterdam Markthal

A questo punto ti sarà venuta in bocca l’acquolina del viaggiatore, quella di chi non vede l’ora di andare di persona, perciò passiamo a qualche info pratica.

Come arrivare

Con i mezzi pubblici è davvero comodo. Il Rotterdam Markthal si trova nella centrale zona Binnenrotte. A 100 metri c’è la Stazione Blaak, dove arrivano tantissimi tram, metro e bus, nonché i treni dalle città europee. L’indirizzo preciso è Ds. Janscharpstraat 298, ma insomma… diciamo che l’edificio si fa notare!

Rotterdam Markthal

In macchina, approfittando dei 1200 posti del parcheggio sotterraneo. Una chicca: al livello -4, -3 e -2 puoi trovare un’esposizione gratuita sui reperti archeologici che hanno trovato durante i 5 anni di lavori. Infatti la Binne è il luogo dove fu fondata Rotterdam nel 1270. Per prenotare il tour guidato: info@detijdtrap.nl.

Orari

Il Mercato è aperto dal lunedì al giovedì e il sabato dalle dalle 10 alle 20. Il venerdì dalle 10 alle 21 e la domenica dalle 10 alle 18. I ristoranti con entrata indipendente hanno i propri orari.

Ci sono poi aperture particolari, in occasione di festività, che ti invito a controllare sul sito del Markthal in modo da essere aggiornatissimo.

Must-see vicino al Rotterdam Markthal

  • Attaccato al Rotterdam Markthal c’è la superattrazione della città: le famose e incredibili case cubiche di Piet Blom. Imperdibili assolutamente. Qui ti spiego tutto:

Le case cubiche di Rotterdam, un ‘elogio’ della follia

Case cubiche di Rotterdam

  • A pochi passi trovi poi il fiume Nieuwe Maas, sulle cui rilassanti banchine puoi semplicemente passeggiare, e il Willemsbrug, uno dei ponti simbolo di Rotterdam. Tutto rosso, una specie di Ponte di San Francisco molto stilizzato, è un altro grandissimo esempio di architettura di questa sorprendente città. Prepara la macchina fotografica dunque!

Willemsbrug Rotterdam

  • Infine non perderti la street art di Rotterdam:

Street art a Rotterdam, una vera sorpresa

Rotterdam street art
Tema marino e tempestoso per un murale davvero bello

E se questo articolo ti è stato utile, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social e di farmi sapere che ne pensi. Al prossimo viaggio!

Autore del post: Simona

Viaggiatrice seriale, ha piazzato una bandierina in ogni angolo di mondo, ma da buona perfezionista qual è vuol continuare a mettere bandierine, facendo impallidire l’Emilio Fede di berlusconiana memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.