Tempo di lettura: 2 minuti(Last Updated On: 3 Maggio 2024)

Una delle mete più belle del Mediterraneo è sicuramente la Sicilia, rinomata per il suo magnifico mare, per le spiagge dorate e per la cultura millenaria che ha visto come protagonisti popoli e culture diverse che hanno lasciato testimonianze archeologiche e monumentali che affascinano i turisti che provengono da ogni dove.

Visitare la Sicilia in auto

Probabilmente uno dei modi migliori per godersi le proprie vacanze in Sicilia è farlo con la propria auto. Essendo un’isola, ovviamente, è necessario imbarcare l’auto su un traghetto e raggiungere la destinazione. Il metodo più semplice per trovare prezzi vantaggiosi è fare una ricerca online dei traghetti per la Sicilia, in modo da trovare l’offerta maggiormente in linea con il proprio budget. Prenotare i biglietti sul web è molto semplice, basta compilare tutti i campi richiesti dal form di prenotazione e, dopo aver pagato, i biglietti vengono inviati direttamente sulla propria mail.

Di seguito l’itinerario perfetto per poter esplorare l’isola in 10 giorni.

Giorno 1-2: Palermo

Dopo lo sbarco sull’Isola, precisamente nel porto di Palermo, è consigliabile dedicare almeno due giorni per visitare la città. Il capoluogo siciliano, infatti, offre diverse attrazioni da esplorare con tutta tranquillità, assaporando le prelibatezze dello street food locale tra una passeggiata e l’altra. Tra i monumenti più famosi della città è possibile citare il Teatro Massimo, il più grande edificio teatrale lirico d’Italia; i quattro canti, rappresentativi delle quattro stagioni; la Cattedrale di Palermo e tante altre bellezze.

Giorno 3: Trapani e dintorni

Da Palermo è possibile raggiungere Trapani passando per Segesta ed Erice, tra le zone più interessanti della Sicilia occidentale. Il sito archeologico di Segesta, infatti, racchiude antiche rovine, come il tempio dorico e il teatro greco, immerse in uno scenario naturale mozzafiato. Da non perdere una sosta ad Erice, borgo medievale arroccato su una collina, che offre panorami spettacolari sulla costa e sulle isole circostanti. La città di Trapani, invece, è nota per le sue saline, da visitare al tramonto.

Giorno 4: Marsala e Mazara del Vallo

Lasciando Trapani, imboccando la strada provinciale 21 per Marsala, è possibile percorrere la cosiddetta “Via del Sale”, un tratto costiero che permette di ammirare le antiche saline e i suggestivi mulini a vento, che si ergono come sentinelle. La prima tappa è Marsala, città famosa per il suo vino liquoroso, ricca di musei come quello degli arazzi e quello dedicato a Garibaldi. In circa mezz’ora di strada si raggiunge Mazara Del Vallo, uno dei porti pescherecci più importanti del Mediterraneo.

Giorno 5: Sciacca

Un giorno deve essere dedicato a Sciacca, il centro termale più antico dell’isola. Qui è possibile ammirare splendide spiagge e la suggestiva Valle dei Templi. Inoltre la città è rinomata per essere la terra natale di Bon Jovi.

Giorno 6: Ragusa

È la più meridionale delle città italiane ed è divisa letteralmente in due: il nucleo più affascinante è quello di Ragusa Ibla. Una delle tappe da fare assolutamente è il Duomo della città, uno dei massimi capolavori del Barocco.

Dal giorno 7 al giorno 10: Siracusa, Taormina e Messina

I restanti giorni della vacanza è consigliabile visitare Siracusa, la città definita da Cicerone come la più grande e la più bella di tutte le città greche. Non è possibile non fare un breve salto anche a Taormina. Qui è presente il celebre teatro greco, uno dei migliori conservati e il secondo teatro più grande della Sicilia, dopo quello presente a Siracusa. Infine, non è possibile non visitare anche la splendida Messina, uno dei luoghi più conosciuti di tutta l’Isola.

simonacetola

Autore del post: Simona

Viaggiatrice seriale, ha piazzato una bandierina in ogni angolo di mondo, ma da buona perfezionista qual è vuol continuare a mettere bandierine, facendo impallidire l’Emilio Fede di berlusconiana memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.