Tempo di lettura: 3 minutiUltimo aggiornamento: 7 Ottobre 2019

A chi è capitato di vivere la brutta sorpresa della cancellazione di un volo? Lo sappiamo bene, non è mai un bel regalo: ci si sente sfortunate vittime dei sistemi e delle decisioni delle compagnie aeree, sentiamo di non poter fare nulla per riprenderci il nostro diritto al viaggio e l’idea di ripianificare tutto ci può scoraggiare.

Spesso se una compagnia aerea cancella un volo lo fa per la nostra sicurezza, mettendosi lei stessa di fronte a gravi perdite economiche.  Ad esempio, una compagnia può cancellare un volo in caso di rischio sanitario, geopolitico o terroristico nell’aeroporto di destinazione o in previsione di calamità naturali.

Ma ogni compagnia aerea, per via di un regolamento europeo chiamato “CE261” che tutela i passeggeri aerei, ha oneri informativi ed economici verso i passeggeri in caso di cancellazione dei voli, dunque noi viaggiatori non siamo affatto soli di fronte a un sistema imperscrutabile.

Oggi scoprirai quando hai diritto a un risarcimento e quando a un rimborso per cancellazione del volo. E ti diremo anche quali sono le vie più facili per ottenerli.

Aeroporto - Photo by Skyler Smith on Unsplash
[Photo by Skyler Smith on Unsplash]

Rimborso cancellazione volo: quando e come riavere indietro il costo del biglietto

Se il tuo volo viene cancellato per qualunque motivo con oltre 14 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza e ti viene comunicato tramite i canali ufficiali della compagnia (ad esempio tramite l’indirizzo e-mail che abbiamo dato al momento della prenotazione, per via telefonica o sms se abbiamo scelto l’opzioni di messaggistica per comunicazioni importanti), hai diritto al rimborso totale del volo.

Questo rimborso piò avvenire tramite bonifico immediato o assegno.

Ma attenzione! Se la cancellazione volo aereo avviene entro i 14 giorni puoi anche avere diritto a un risarcimento oltre a un rimborso.  Questo, sempre stando a quanto stabilito dal regolamento europeo e come si può anche leggere nella pagina dedicata alle differenze tra risarcimento e rimborso cancellazione volo che AirHelp illustra sul suo portale.

Proprio per via di questo onere risarcitorio, la compagnia ti potrebbe proporre un volo alternativo: se lo accetti non avrai però più diritto a un risarcimento.

Anche se scopri solo in aeroporto che il tuo volo è stato cancellato, dunque se la cancellazione è avvenuta all’improvviso, hai diritto a un rimborso contestuale direttamente dal desk della compagnia.

Ma attenzione, perché in caso di cancellazione volo last minute, i tuoi diritti si ampliano.

Photo by Skyler Smith on Unsplash - cancellazione volo
[Photo by VanveenJF on Unsplash]

A che cosa hai diritto se apprendi in aeroporto della cancellazione di un volo?

Scoprire in aeroporto che il proprio volo non c’è più comporta tempi di attesa nel terminal, per chiedere informazioni sull’accaduto, per capire che cosa si vuole fare e come agire.

Tanto per cominciare, vorremmo suggerirti di scaricare la App di AirHelp, azienda leader mondiale nel campo dell’assistenza ai passeggeri aerei.

Tramite questa App gratuita puoi scoprire in pochi minuti, inserendo i dati del volo e pochi altri dettagli, quali sono tutti i tuoi diritti e come procedere per rivendicarli senza stress.

Un vero toccasana per la tranquillità dei viaggiatori!

Comunque è bene sapere che durante la permanenza in aeroporto per motivi legati a disguidi da parte delle compagnia aeree, siamo titolari del diritto all’assistenza. Cioè,  possiamo consumare bevande e cibo e farceli rimborsare dalla compagnia.

Inoltre, se siamo in aeroporto ed è qui che abbiamo appreso della cancellazione, si apre davanti a noi anche la possibilità di avere un risarcimento, che parte da un minino di 200 euro per le tratte più brevi e può arrivare fino a 600 euro per le tratte intercontinentali e i voli più lunghi.

Risarcimento cancellazione volo: ecco quanto puoi ottenere e in quali casi

Indipendentemente dalle politiche attuate dalle singole compagnie aeree, il regolamento europeo CE 261 ci tutela dalle cancellazioni improvvise per i voli all’interno dell’Unione Europea comprese le regioni ultra periferiche di Guadalupa, Guyana francese, Riunione, Martinica, Mayotte e Saint-Martin, Azzorre e Madera, e isole Canarie.

Sappi che sei titolare del diritto al risarcimento in caso di:

  • Cancellazione senza preavviso tramite canali ufficiali della compagnia che abbiamo illustrato nei paragrafi precedenti;
  • Cancellazione a causa di scioperi del personale o carenza del personale stesso;
  • Circostanze operative, cioè dovute alla gestione di velivoli e personale aeroportuale;
  • Manutenzione dell’aereo.

Insomma, è possibile avere un risarcimento proporzionale ai chilometri che avremmo dovuto percorrere per tutte le cancellazioni di cui la compagnia è responsabile.

Non si è invece titolari di risarcimento (ma solo di rimborso) in caso di cancellazione per circostanze eccezionali, cioè quelle indipendenti dalla responsabilità della compagnia e legate alla sicurezza dei passeggeri, come calamità e rischio sanitario o terroristico.

Ti è mai capitato di apprendere che il tuo volo è stato cancellato? Come hai reagito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.