Tempo di lettura: 7 minutiUltimo aggiornamento: 27 Febbraio 2020

Visitare l’Alhambra di Granada è una di quelle esperienze da fare nella vita ma a cui tocca arrivare un po’ preparati. L’antica fortezza araba nel bel mezzo dell’Andalusia è maestosa, fastosa, esuberante. Uno scrigno di meraviglie da gustare fino in fondo, godendo dei giardini rigogliosi e paradisiaci, delle sale zeppe di raffinate decorazioni e di intagli, dei patii con le loro colonne e le fontane, dei vasti panorami sulla città. Ma l’Ahambra è anche molto grossa, e la sua visita può spaventare un po’.

Alhambra Granada

Niente paura! Siamo qui proprio per darti consigli per visitare l’Alhambra di Granada senza stress. Anche se non sei un grande pianificatore, fidati che ti servirà decidere in anticipo alcune cose. Cominciando dalla più importante: i biglietti.

Scopri tutte le sue bellezze nell’articolo dedicato ai vari palazzi che sono al suo interno:

Alhambra Granada, cosa vedere nella spettacolare cittadella araba

Alhambra Granada biglietti

La primissima cosa da considerare per visitare l’Alhambra di Granada è acquistare i biglietti. Questo perché il numero di visitatori ammesso per giorno è limitato, circa 7000: sembra tanto ma non lo è. Inoltre l’entrata ai Palazzi Nazzaridi è contingentata e scaglionata. Infatti, dato che si passa per la piccola sala del Mexuar, si entra a gruppi di 300. Poi una volta entrato puoi rimanere quanto vuoi, tenendo comunque conto che si segue un percorso obbligato.

Alhambra Granada

In alta stagione ti sconsiglio di presentarti lì la mattina bel bello, perché è quasi impossibile trovare qualcosa. Diciamo che questa è un po’ l’ultima spiaggia, il tentativo semi disperato da fare se sei a Granada e non sei riuscito a prendere i biglietti per tempo.

Non sto esagerando, anzi in media e alta stagione ti straconsiglio di prendere i biglietti con molto anticipo on line, visto che sono disponibili da 90 giorni prima. Certo questo ha lo svantaggio di dover programmare le cose con anticipo. Ma andare a Granada e non vedere l’Alhambra è come mangiare le patatine senza leccarti le dita: godi solo a metà.

Tipi di biglietto e prezzi:

Ci sono vari tipi di biglietto per l’Alhambra di Granada, e già questo può disorientare. Eccoli:

  • Alhambra General. La visita classica, che ti permette di vedere tutto, di giorno. Costo 14 euro (ben spesi)
  • Giardini, Alcazaba, Generalife. Costo 7 euro (spesi male: la cosa più bella sono i Palazzi Nazzaridi)
  • Visita Combinata Alhambra e Fondazione Rodríguez-Acosta. Costo 17 euro.
  • Visita Notturna ai Palacios Nazaríes. Costo 8 euro.
  • Visita Notturna a Giardini e Generalife. Costo 5 euro
  • Doble d’oro Generale e Notturna. Costo 19,65 e 14,65 rispettivamente
  • Alhambra Experiences (Palazzi Nazzaridi di notte + visita diurna a Giardini, Alcazaba, Generalife). Costo 14 euro
  • Monumenti Andalusi. Costo 5 euro.

L’Alhambra di Granada è gratis solo per i residenti e solo in alcune occasioni.

Alhambra Granada

Attenzione al sito ufficiale dell’Alhambra che è questo: http://www.alhambra-patronato.es/

Infatti cercando ‘Alhambra Granada’ ti dà come primi risultati siti che non sono quello ufficiale e che vendono tour. Che vanno pure bene se ti interessa un tour guidato, ma altrimenti effettua l’acquisto sul sito vero del complesso.

Cosa decidere quando acquisti i biglietti

ATTENZIONE: al momento dell’acquisto dovrai scegliere la data della visita all’Alhambra e l’orario di accesso ai Palazzi Nazzaridi, orario a cui dovrai ATTENERTI SCRUPOLOSAMENTE.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: l’orario che scegli vale SOLO per i Palazzi Nazzaridi: il resto dell’Alhambra è liberamente visitabile quando e quanto vuoi. L’importante è che tu ti metta in fila per entrare ai Palazzi per tempo. Sul sito c’è scritto di andare all’entrata dei Palazzi un’ora prima.

Alhambra Granada

A noi sembrava un’esagerazione, ci siamo messi in fila venti-venticinque minuti prima e c’era un centinaio di persone davanti a noi. Ed era gennaio, in alta stagione la situazione credo sia ancora più congestionata. Calcola che se non accedi nell’orario che hai scelto, non potrai più entrare e perderesti la cosa più bella.

Altra cosa da tenere presente è che per l’acquisto ti chiedono parecchi dati, compresi residenza e numero di carta d’identità (o del passaporto), che dovrai per forza inserire.

Alhambra Granada biglietti esauriti cosa fare

Se sei senza prenotazione e i biglietti per l’Alhambra di Granada sul sito sono finiti puoi ancora tentare qualche via:

  • Acquistare un tour guidato anche in italiano che preveda l’ingresso all’Alhambra. In questo caso c’è pure il vantaggio di avere delle spiegazioni su quello che vedrai, il che non è male. Puoi cercarli ad esempio su Civitatis.
  • Se non alloggi a Granada, puoi prendere un tour guidato che parta dalla città dove sei. Noi ad esempio ci siamo mossi da Málaga in autonomia, ma ci sono tanti tour con disponibilità anche all’ultimo. Ovviamente in alta stagione non è affatto detto che ci sia posto.

Albaicin a Granada

  • Acquistare la Granada Card che consente l’ingresso a vari monumenti di Granada tra cui appunto l’Alhambra.
  • Comprare la Alhambra Card che ti dà l’ingresso a vari punti di interesse di Granada tra cui l’Alhambra.
  • Acquistare il Doble d’oro, un itinerario culturale che tocca 6 punti di interesse partendo dal quartiere Albaicín fino a includere in più l’Alhambra visita diurna. Dura 3 gg: quello della visita all’Alhambra, il giorno prima e il giorno dopo, percui non devi fare il tour de force!
  • Tentare la sorte sul sito a caccia di eventuali cancellazioni. La cosa migliore è mettertici di notte o molto molto presto perché eventuali biglietti vengono rimessi a disposizione dalla mezzanotte.
  • Presentarti il giorno stesso MOLTO PRESTO in biglietteria e sperare di trovare qualcosa (questa è l’ultima spiaggia).

Alhambra Granada uno sguardo alla mappa

Ecco la mappa dell’Alhambra di Granada. Sembra una cosa mostruosa ma quando sei lì è tutto abbastanza semplice, anche perché di fatto ci sono dei percorsi stabiliti (in blu e nero nella mappa). Tutto in basso a sinistra, in punta, è l’Alcazaba, mentre in alto c’è il Generalife e alla sua destra l’entrata principale.

In che ordine visitare l’Alhambra Granada?

Tutto dipende da due fattori. Il primo è da dove entri.

  • Se entri dalla Puerta de la Justicia ti conviene fare Alcazaba – Palazzo di Carlo V – Palacios Nazaríes – El Partel – Generalife.
  • Se entri dalla biglietteria (entrata principale) ti conviene fare Generalife – Alcazaba – Palazzo di Carlo V – Palacios Nazaríes – El Partel.

Generalife

Il secondo fattore, importantissimo, è quando hai la visita ai Palacios Nazaríes.

  • Se arrivi all’Alhambra a ridosso dell’orario che hai scelto ti conviene entrare dalla Puerta de La Justicia (se hai i biglietti) e andare direttamente ai Palacios a metterti in fila.
  • Altrimenti puoi fare come abbiamo fatto noi che siamo arrivati (alle 11), abbiamo visto prima il resto iniziando dal Generalife e poi (alle 13.30-40) ci siamo messi in fila per i Palacios, per i quali avevamo scelto come orario le 14. El Partel in ogni caso si visita uscendo dai Palacios.

Alhambra Granada orari

L’Alhambra di Granada è visitabile tutti i giorni tranne il 25 dicembre e il primo gennaio con questi orari:

  • 15 ottobre – 31 marzo: 8.30-18
  • 1 aprile -14 ottobre: 8.30-20

Per tutti gli altri orari e per ogni aggiornamento vedi il sito alla pagina dedicata.

Alhambra Granada

Alhambra Granada come arrivare

L’Alhambra di Granada è ubicata a Calle Real de la Alhambra, ma basta digitare Alhambra sul navigatore!

A piedi

Da Plaza Nueva sali per Cuesta de Gomérez e sali sali sali fino alla cima. Sì, è una discreta camminata che nonostante gli alberi in estate può essere veramente faticosa e va ad aggiungersi ai km che macinerai all’interno del complesso. Arrivato alla Puerta de las Granadas, se prendi a sinistra arrivi alla Puerta della Justicia; tenendo dritto arrivi all’entrata principale.

La prima opzione ti conviene se devi recarti subito ai Palazzi Nazzaridi, perché dall’entrata principale ai Palazzi la strada è lunga: il sito dichiara 17 minuti.

Alhambra Granada

IMPORTANTE: le entrate sono 3 (c’è anche la Puerta de los Carros) ma la biglietteria è solo all’entrata principale, perciò se devi stampare o farti stampare i biglietti devi recarti lì. Noi avevamo letto su molti blog che i biglietti on line andavano ritirati in biglietteria e quindi siamo andati lì. Poi invece siamo entrati tranquillamente con i nostri biglietti stampati col QR code ben visibile e non danneggiato.

Mezzi pubblici

Il bus 33 arriva all’Alhambra partendo dalla Stazione dei bus. Ti lascia però in Plaza Nueva, da dove devi fare un lungo pezzo a piedi in salita. Il C30 e il C32 portano fin su, partendo entrambi da Plaza Isabel la Católica. Il biglietto costa 1,40 a tratta.

Nota: i biglietti dei bus in città si fanno a bordo, dal conducente. Se ti munisci di spiccioli o banconote di piccolo taglio velocizzi la cosa e non rischi che il tizio non abbia il resto.

Patio de los Leones

Macchina

Se arrivi in macchina, fa’ attenzione che il centro è vietato ai non residenti. Nei pressi dell’Alhambra di Granada c’è parcheggio per 500 posti ma in alta stagione penso che sia parecchio incasinato. Inoltre si paga 2,35 euro l’ora.

Come arrivare all’Alhambra Granada da Málaga

Da Málaga arrivare a Granada è molto semplice.

  • In treno. Guarda orari e prezzi sul sito della Renfe. Noi abbiamo scartato quest’opzione perché per il ritorno c’era un treno solo troppo presto, ma magari può fare al caso tuo.
  • Pullman. Ci sono tantissimi orari in una direzione e nell’altra perciò è molto comodo. Consulta pure il sito dell’Alsa. Il trasporto ci è costato 14 euro a tratta, 28 a/r, su pullman molto confortevoli. I biglietti puoi prenderli anche in stazione ma on line risparmi tempo e non rischi di non trovare posto.

Alhambra Granada

Altra comodità è che a Málaga il pullman puoi prenderlo o all’aeroporto o alla stazione dei bus, la Estación de Autobuses de Málaga in Paseo de los Tilos. A Granada ti lascia alla Estación de Autobuses de Granada in Calle Minerva 4. Usciti dalla Stazione (uscita principale) hai di fronte a te la fermata del bus 33 che ti porta ai piedi dell’Alhambra.

Per darti un’idea dei tempi: noi abbiamo preso il bus da Málaga alle 8 e siamo arrivati a Granada alle 10.45. Abbiamo visitato l’Alhambra di Granada e, velocemente, l’Albaicín. Nel pomeriggio abbiamo preso il pullman delle 18.30 con arrivo a Málaga alle 20.15. E via a tapear di gran carriera!

Alhambra Granada quanto tempo per visitarla

L’Alhambra di Granada è davvero molto grossa e zeppa di cose meravigliose. In giro, e anche sul sito ufficiale, si parla di 3-4 ore per la visita. Secondo noi è una stima di minima. Per la nostra esperienza, mezza giornata è da considerare, a meno di non voler fare una corsa. Ma perché farla, e vedere pure male quello che c’è da godere e ammirare?

Granada

Abbigliamento e ristoro

Eccoci agli ultimi consigli!

L’abbigliamento: beh, ovviamente comodo. Scarpe basse e possibilmente sportive, perché si passa anche per giardini e strade in terra. I vestiti meglio che siano altrettanto comodi, non è il luogo per le sfilate (maschili o femminili che siano). Considera che in inverno può fare molto freddo e in estate il caldo è soffocante, e che l’Alhambra di Granada è quasi tutta all’aperto. Perciò cappelli, guanti, impermeabile, maglione nei mesi gelidi. Cappellino, vestiti larghi e chiari in quelli asfissianti. E un po’ di protezione solare non guasterebbe.

Pinterest

Ristoro: nell’Alhambra ci sono un paio di ristoranti e un bar e un alimentari, ma è vietato fare pic nic accampandosi a caso. Ci sono dei punti specifici dove poter mangiare il pranzo al sacco, soluzione che noi abbiamo preferito al sederci al tavolo. Una bottiglietta d’acqua, specie d’estate, è bene portarsela perché per larghi tratti non hai modo di comprarne.

Ecco, ora sai tutto per poter pianificare la tua visita all’Alhambra di Granada senza stress e al meglio! Facci sapere com’è andata e se questo articolo ti è stato utile condividilo!

Ci vediamo al prossimo viaggio!

Alhambra Granada, cosa vedere nella spettacolare cittadella araba

 

Autore del post: Simona

Viaggiatrice seriale, ha piazzato una bandierina in ogni angolo di mondo, ma da buona perfezionista qual è vuol continuare a mettere bandierine, facendo impallidire l’Emilio Fede di berlusconiana memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.