Tempo di lettura: 8 minuti(Last Updated On: 28 Agosto 2023)

Premessa: volvevamo visitare l’Albania già da qualche anno, avendo snasato che sarebbe diventata entro breve una destinazione fin troppo inflazionata. Tra la pandemia e altri cavoli, ci siamo riusciti solo quest’anno. E possiamo dire che l’assalto è in corso: non solo l’Albania in qeusta estate 2023 ha conosciuto un vero boom turistico, ma soprattutto sembrava che mezza Italia vacanziera si fosse spostata lì. Al ritorno, abbiamo scoperto uno dei motivi: l’Albania è stata risoprannominata ‘Maldive d’Europa‘ per le sue acque trasparenti e azzurre. Ecco perché abbiamo deciso di parlarti delle spiagge più belle dell’Albania, o almeno della parte che abbiamo visto noi, ovvero la meravigliosa Riviera albanese. Che a sua volta si chiama così rifacendosi alla bellezza della vera Riviera, quella francese.

spiagge_albania_saranda_panorama2_975

Ma andiamo al sodo. In Albania ci siamo visti un po’ di spiagge, ora te le racconto da Nord a Sud, tenendo presente che la costa è tutta un susseguirsi di calette, spiaggette e spiaggione, quindi puoi passare giorni e giorni andando alla loro scoperta…

Panorama LLogara

Partiamo dalla visione d’insieme, dal Passo LLogara che potrebbe essere il tuo primo approccio con la Riviera albanese perché di solito si viene da Tirana o Durazzo, si passa per il Monte Çika e si arrriva al Passo LLogara per poi scendere sulla costa. Noi dato che venivamo da Berat abbiamo fatto un’altra strada, ma un giorno siamo comunque saliti al Passo per ammirare il panorama, e non ce ne siamo pentiti.

Panorma sul mare dal Passo LLogara

Segni particolari: infinito. E vento. La vista spazia su un mare immenso, almeno quello che riesci a vedere tra i capelli che ti svolazzano davanti agli occhi e ti frustano il viso. Consiglio: legati i capelli, no al cappello. E se aguzzi la vista vedrai anche altre caratteritiche della costa: molte costruzioni e molto azzurro e verde.

Palasa Beach (Plazhi i Palasës)

E proprio aguzzando la vista dal Passo abbiamo visto quasi sotto di noi una spiaggia niente male e con una bella parte che sembrava proprio libera. Scendendo dunque ci siamo diretti lì con in testa un solo obiettivo: farci il bagno!

Ebbene manco per niente, perché proprio lì era in costruzione l’ennesimo casermone, in questo caso il comprensorio Green Coast, forse pensato un po’ meglio, più moderno e chic dei soliti ecomostri che abbiamo visto proliferare lungo la costa. Ma comunque tutto work in progress, strada privata, altre vie e parcheggioni in realizzazione. Insomma alla fine ce ne siamo andati. Eppure Palasa beach è considerata una delle spiagge più belle dell’Albania.spiaggia in Albania

Spiaggia di Dhermi (Plazhi i Dhërmiut)

Il borgo che c’è piaciuto di più della Riviera è senza dubbio Dhermi, arrocato sul monte e tutto risistemato e curato, tanto che anche gli hotel sembravano di un certo livello, specialmente in confronto con quelli popolari di altre località più a buon mercato. Ti consiglio di fare un giro nel paese vecchio perché è davvero bellino, ma non andarci nelle ore di mezzo, come abbiamo fatto noi, perché abbiamo rischiato la morte o quanto meno il colpo di calore. Non a caso in giro c’era il deserto… in tutti i sensi.

spiagge_albania_gijpse_beach2

Piuttosto buttati lungo la costa, dove ci sono le immancabili calette e la spiaggia (Dhermi e Drymades) che per l’appunto fanno capo a Dhermi, tutte da scoprire.

Gjipe Beach (Plazhi i Gjipesë)

Lungo la costa ci sono molte altre spiagge come ho detto, tutte da scoprire e non sempre di facilissimo accesso. Una di quelle che abbiamo scelto noi per l’agognato bagno ce l’ha fatto sudare nel vero senso della parola ma valeva la pena. A Gjipe Beach ci arrivi prima lasciando la strada principale per arrivare al Gjipe Beach Parking (segnato così sul navigatore), attraverso una via comoda e asfaltata ma talmente stretta che se incontri una macchina in direzione opposta devi infilarti in uno delle appositi slarghetti che si trovano lungo il tragitto, se necessario facendo retromarcia. Un po’ come accade con i passing place in Scozia.

Poi, arrivato al parcheggio – tutto sterrato -, lasci la macchina e paghi 300 lek al tizio burbero che sta lì e inizi la discesa al mare, discesa che al ritorno sarà una salita, su un sentiero accidentatino fattibile anche con infradito ma per il quale suggerisco una scarpetta da ginnastica sia per ridurre il rischio di storta sia perché con l’infradito dopo un po’ ti fa male la pianta dei piedi.

Spiaggia in Albania

Ci vogliono 25-30 minuti di sudore a guadagnare la bellissima spiaggia (a fine luglio parecchio piena), dopodiché non ti resta che adocchiare un posticino e piazzarti. Mare molto bello, acqua fantastica, bagno stupendo, pennica post bagno ci stava tutta. Idillio interrotto solo da Federico che avvisava che era tardi e toccava andare via, cosa che a me non tornava sia perché il Sole mi sembrava ancora un po’ alto nel cielo (eh, noi marinai ci regoliamo così) sia in generale non mi sembrava d’aver dormito così tanto, ma il suo cellulare parlava chiaro. Ci siamo vestiti, siamo risaliti al parcheggio, e abbiamo scoperto che il suo telefono aveva agganciato una cella greca (a poche miglia dalla costa albanese c’è Corfù) e quindi aveva preso il fuso orario di Atene, avanti di un’ora. E niente, per una volta che eravamo riusciti a spiaggiarci! Perciò attenzione all’orario…

Livadi Beach (Plazhi i Livadhit)

Idem sotto la città di Himarë ci sono lunghe spiagge attrezzatissime e sabbiose, dove il tuo unico problema, perlomeno a luglio-agosto, sarà trovare un parcheggio. Himarë possiede anche una parte antica, una delle poche di questa zona dell’Albania che quanto ad architettura ha davvero ben poco fascino, e che quindi ti consiglio di visitare, cercando di raggiungere il castello (visita a pagamento) perdendoti tra i vicoli di pietra.

Spiaggia albanese

Noi infatti ci siamo ‘persi’, e come l’agronomo del libro ‘Il Castello’ di Kafka, al castello non ci siamo mai arrivati. Ci siamo fatti incantare, come fosse una delle sirene di Ulisse, da una caffetteria non molto distante dalle mura e ci siamo seduti al fresco di una terrazza, con una brezza eccezionale e un panorama luminoso dalle tante gradazioni di blu e verde. Tocco finale, un bel caffè e una torta tipica albanese fatta in casa dalla signora. Andare via è stata dura.

Panorama sul mare dal castello Himare

Ma tornando alla spiagge, certo queste non sono lidi selvaggi e solitari, ma l’acqua è molto bella e gli stabilimenti davvero carini e anche poco chiassosi (mai sentita musica così soft al mare). Consigliate.

Palermo Beach Porto Palermo

La spiaggia di Porto Palermo si trova praticamente nell’istmo che collega alla terraferma la penisoletta su cui è arroccato il castello di Porto Palermo (visitabile, a pagamento). Purtroppo il contesto era un po’ bruttino, ma il mare era pulitissimo e di colori cangianti spettacolari. Inoltre la spiaggia era libera, il che non guasta se come noi preferisci non passare tutto il giorno in un solo posto e quindi ombrelloni e lettini non ti interessano perché tanto stai un paio d’ore e riparti per il ‘beach hopping’.

spiaggia albanese

Saranda

Tralasciando le spiagge di Qeparo e di Borsh, molto belle a loro volta, passiamo alla spiaggia di Saranda, la più famosa località turistica della riviera, la Riccione albanese per fare un paragone a cavolo. Possiamo dire che non è nulla di che. Una striscia di sabbia che per la sua comodità e il suo essere sul lungomare viene presa d’assalto da bagnanti di vario genere.

spiaggia di Saranda

Insomma, per noi molto meglio spostarsi lungo la costa alla ricerca di qualcosa di più suggestivo, ma se non hai la macchina e sei fisso a Saranda va benissimo.

Spiaggia del Monastero (Plazhi i Manastirit)

Scendendo da Saranda lungo la costa, inizia la sua parte forse più bella, che però a luglio agosto diventa praticamente ingodibile: un inferno di macchine, ombrelloni, ciambelle a forma di fenicottero, ciabatte, corpi stesi o corpi in movimento, caffetterie e ristoranti.

In poche parole, se vuoi scoprire le bellezze naturali vai in un altro momento, perché in quesi due mesi rischi di non vedere nemmeno la sabbia delle spiagge per quanta gente c’è. Se invece il caos e il movimento ti piacciono, buttati nella mischia: il mare rimane splendido.

spiaggia Albania

Ma tutto questo non riguarda la Spiaggia del Monastero, che doveva essere una delle più belle e famose di questo tratto di costa ma che è diventata inavvicinabile perché ci stanno costruendo un resort. E per inavvicinabile intendo che l’hanno proprio chiusa, non ci puoi andare nemmeno a piedi. Tanti saluti insomma. Forse quando avranno concluso i lavori sarà possibile di nuovo raggiungerla almeno a piedi?

Gjiri i Hartës

Gjiri i Hartës è una spiaggia comoda, attrezzata anche questa ma con un piccolo spazio libero, perfetta per il relax e i bagni. Oltretutto ci si arriva in macchina, quindi supercomoda anche per gli spostamenti e infatti è molto frequentata dalle famiglie.

spiaggia albanese

Ksamil

Chiudiamo con la perla della costa: Ksamil, paesotto votato al turismo dove di certo non muori di fame o di sete ma forse di rompimento di scatole nella ricerca di un parcheggio (sempre nei mesi ”caldi”) e ancora di più nella ricerca un centimetro libero in spiaggia.

Ci abbiamo provato, non c’era posto nemmeno in piedi e dopo un po’ che avevamo girato le spiagge della città ce ne siamo andati. Aggiungo però che l’atmosfera era caotica ma non chiassosa, perlomeno per l’oretta che abbiamo bazzicato noi. Insomma, gli stabilimenti brulicavano di gente ma non sembrava una situazione stressante come purtroppo spesso sembra qui in Italia per l’inciviltà di molti.

spiaggia Albania

In ogni caso si intuiva che le spiagge di Ksamil sono meravigliose, anche perché poco distante dalla riva ci sono 3 isolotti (in realtà 4) che rendono il panorama magico. Una poi è anche raggiungibile a nuoto, le altre prezzolando un barcarolo con la sua barchetta. Sicuramente non ci si annoia, nelle spiagge di Ksamil!

Che essenzialmente sono:

  • Plazhi Ksamilit
  • Plazhi Bora Bora
  • Ishujt e Ksamilit

spiaggia Albania

Parco nazionale di Divjakë-Karavasta

E concludiamo le spiagge da vedere in Albania con la costa adriatica, sotto Durazzo. Il Parco nazionale di Divjakë-Karavasta è uno dei più interessanti del Paese anche perché conserva la laguna di Karavasta che è una delle più grosse d’Europa. Lungo la costa però ci sono tante spiagge sabbiose, dove abbiamo visto anche gli immancabili baretti. Un contesto particolare perché unisce il mare all’ambiente della laguna, con la sua vegetazione bassa, gli uccelli, gli alberi. Secondo noi proprio per questo è molto meritevole. Infatti anche qui, gente non mancava…

Parco nazionale di Divjakë-Karavasta

Consigli e pensieri

  • Un pensiero: ok fare paragoni tra posti per decantarne la bellezza e alcune caratteristiche, però teniamo presente che sono similitudini che lasciano il tempo che trovano. Nel caso specifico, dire di una località che è le Maldive d’Europa (o anche d’italia), significa non essere mai stati alle Maldive.

Albania penisola di Ksamil

L’Albania ha un mare stupendo, cristallino come dicono tutti oggi (se non lo dici ormai non sei nessuno!), di una trasparenza e un azzurro che davvero ti riconciliano con la bellezza e la vita. Ma le Maldive sono un’altra cosa, e il loro mare un’altrissima cosa. Il che appunto non significa che altri mari non siano meravigliosi, come quello albanese.

  • Abbiamo fatto base a Saranda per visitare la Riviera, questo implica la comodità di non cambiare alloggio ma anche la scomodità di doversi spostare. Per noi che viviamo a Roma e che per andare da qualsiasi parte ci mettiamo almeno 1 ora non è un gran problema, ma non tutti hanno voglia di spostarsi troppo, in vacanza. Considera anche l’idea di fare un tour della riviera albanese, con guida e trasporto inclusi: zero sbattimento.
  • La caffetteria nel borgo vecchio di Himarë è il Cafè Butterfly.
  • A luglio e agosto le spiagge sono davvero pienissime, se puoi programma il tuo viaggio in un altro momento. Se invece non puoi, cerca di arrivare presto in modo da parcheggiare con più facilità. Ma se gente e divertimento ti piacciono, sei nel posto giusto!
  • Un problema dell’Albania è lo sviluppo sregolato che sta vivendo. Mentre nella capitale Tirana il risultato sono grattacieli innovativi e un fermento generale, sulla costa l’effetto più visibile sono la marea di ecomostri costruiti o in costruzione: un pugno in un occhio e un altro all’ambiente, che di certo non ringrazia. Oltre al fatto che alcune spiagge sono state deturpate o rese addirittura inaccessibili.
  • Al di là del boom turistico, questo Paese ha una storia da scoprire e molte bellezze celate, che come sempre si svelano solo a chi ha voglia di cercarle. Insomma, sulla costa ci si diverte ma non trascurare quello che c’è dietro: ti farà amare l’Albania invece di ”sfruttarla” solo come posto low cost dove passare le vacanze.

Detto ciò, buon divertimento e buon viaggio nel Paese delle Aquile!

Al prossimo viaggio

EXPLORE. DREAM. DISCOVER

E PRIMA DI PARTIRE PER L’ALBANIA LEGGI QUI:

Albania, Maldive d’Europa: 5 cose che devi sapere prima di andare

Cose da vedere in Albania, itinerario in 8 giorni

Albania low cost? Ecco quanto abbiamo speso noi in 8 giorni

Autore del post: Simona

Viaggiatrice seriale, ha piazzato una bandierina in ogni angolo di mondo, ma da buona perfezionista qual è vuol continuare a mettere bandierine, facendo impallidire l’Emilio Fede di berlusconiana memoria

8 Replies to “Albania, le spiagge più belle delle ‘Maldive d’Europa’

  1. Concordo in tutto quello che hai scritto, io sono stato a fine maggio e mi é piaciuta molto. Però la stanno rovinando, aggiungerei che se arrivi in aereo, per le spiagge belle ci vogliono un bel po di km. E alcune che non hai citato ci arrivi solo a piedi e camminando molto come Akuariumit e Filikuri ( c’è una corda per risalire.

    1. Ciao Roberto! Anche a noi è piaciuta molto, proprio per questo dispiace vedere la costa così ”in pericolo”. Ci auguriamo che lo sviluppo prenda una piega più sostenibile, nell’interesse innanzitutto degli stessi albanesi. La costa è strapiena di calette e spiagge e chi voglia andare alla scoperta può davvero passarci giorni e trovare dei gioiellini. Alcune sì, non sono comodissime da raggiugere ma meritano lo sforzo, come ad esempio la Gjipe Beach citata nell’articolo. Grazie del tuo commento e buona giornata!

  2. Se chiami Ksamil perla sei loro complice per quanto l stanno rovinando !!! Tutte le spiagge lì intorno sono quasi artificiali con sabbia artificiale ( pietra grattugiata sembra di entrare in un cantiere )
    Palase e Dhermi nettamente meglio

    1. E’ vero, hanno portato lì dei ciottoli bianchi per fare effetto Caraibi. Ti ringraziamo per averlo ricordato perché alla fine l’acqua è bella, ma quest’operazione certo non è il massimo per l’ambiente e l’autenticità. Purtroppo da quanto era pieno credo che alla gente non interessi molto. Dhermi ci è piaciuta tantissimo, sia il borgo vecchio sia le spiagge, infatti le abbiamo consigliate. Ci auguriamo che l’Albania riesca a realizzare uno sviluppo un po’ più attento alla costa e alla natura. Buona giornata Marco!

  3. Sono appena rientrata dall’Albania, purtroppo non sono assolutamente d’accordo con quanto si vuol far credere sull’Albania, che di strada ne deve fare ancora molta.
    Ho trovato il paese sporco, costruzioni senza rispetto per l’ambiente…spiagge costruite…ciottoli ovunque…nulla di veramente naturale…anzi oserei dire deturpato dall’essere umano senza alcun rispetto.
    Le attrezzature non sono all’altezza di offrire i servizi adeguati per le stelle attribuite.
    Norme igieniche nei ristoranti, pressoché inesistenti..per non parlare dell’educazione del personale delle strutture.
    Credo che sia stata venduta bene, ma non all’altezza…viaggio che sconsiglio vivamente…parlare di Maldive d’Europa è una vera e propria offesa alle Maldive stesse, che sono un vero e proprio paradiso…ci sono stata e lo posso confermare.
    Ho fatto diversi viaggi in diverse parti del mondo…in Albania non vedevo l’ora di tornare nella ns. bellissima Italia.
    I costi non sono certo quelli che vogliono farci credere. Vacanza da dimenticare.

    1. Ciao Giovanna, mi dispiace che la tua vacanza sia andata male. Siamo d’accordo che l’Albania deve migliorare molte cose, infatti ho menzionato il rapporto qualità-prezzo e anche il fatto che i servizi potrebbero non essere di buon livello. Delle costruzioni selvagge abbiamo parlato in altri due articoli che abbiamo scritto sull’Albania, purtroppo è un problema e possiamo solo augurarci che il governo lo capisca. E che gli albanesi si oppongano, come pare stiano facendo ad esempio per dei piani edilizi che andrebbero a rovinare un importante parco riserva naturale sotto Valona. Ci auguriamo che la spuntino! Sulle Maldive sfondi una porta aperta e infatti è la prima cosa che ho scritto nell’articolo al paragrafo ‘Consigli e Pensieri’. Sono stata due volte alle Maldive, ci tornerei all’istante e proprio per questo trovo senza senso i paragoni con qualsiasi altro posto. Per me sono un luogo unico, meraviglioso davvero. Dopodiché noi in Albania abbiamo trovato il mare pulito e bello, quindi comunque lo abbiamo apprezzato: le nostre foto praticamente sono al naturale, ho giusto sistemato le luci e le ombre, quindi i colori e la trasparenza dell’acqua erano proprio come si vedono. Purtroppo credo che ad agosto la situazione sia stata un po’ diversa, già a fine luglio c’era troppa gente e dopo deve essere stato il delirio. A questo punto ti auguriamo per ll futuro tanti bellissimi viaggi con cui rifarti!

    1. Ciao Anne, mi dispiace molto. Conosciamo altre persone che in questi giorni sono nei dintorni di Ksamil/Saranda e si stanno trovando bene. Abbiamo notato proprio che c’è chi è rimasto contento e chi no, senza mezze misure. Va anche detto che l’Albania è pur sempre un Paese in via di sviluppo e i servizi non sono quelli a cui siamo abituati (sempre generalizzando) e che rifiuti e cemento selvaggio purtroppo sono dei problemi reali. Mi auguro che a Berat e Argirocastro ti vada meglio, a noi sono piaciute molto. Buon proseguimento! Simona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.