Bene, un altro gioco di parole! TreeavHELLer! Che spiritosoni questi treeavellers! Ebbene sì, per inaugurare la nostra nuova rubrica abbiamo ancora usato un calembour.

Perché TreeavHELLer?

Lo sapete bene almeno quanto noi, la prima legge di Murphy è sempre in agguato, nella vita di tutti i giorni così come durante un viaggio, anche se quest’ultimo è stato pianificato fino all’ultimo dettaglio. Esiste sempre l’imprevisto. Sempre. Spesso è di poco conto ed è facile adattarsi in corsa, altre volte è più consistente, prende le forme di un demone persecutore e rischia di trasformare il viaggio in un angolo più o meno grande d’inferno. A noi è successo e ne siamo sempre usciti vivi e più o meno col sorriso. Ed è successo anche a voi, non mentite, altrimenti finirete all’Inferno!

TreeavHELLer
“Per l’Inferno prosegui dritto per 17 chilometri poi svolta a destra su Via dei dannati”

Cosa troverete dentro TreeavHELLer

Questa rubrica raccoglierà tutti quei ‘momenti no’ in cui ci siamo resi conto che la forma del nostro viaggio si stava modificando: come in un morfing satanico tra il ghigno di Bob e la scucchia buona dell’agente Cooper, stavamo per varcare la soglia della Loggia nera.

twin peaks
“Agente Cooper… trasformerò la tua vacanza a Twin Peaks in una fetecchia da 1 stella su Tripadvisor”

In questa rubrica leggerete i doppelgänger dei vari post a base di ‘angoli di paradiso, ‘panorami mozzafiato’, ‘gente sempre sorridente’, ‘sole, cuore, amore’.

Scorrendo le pagine di TreeavHELLer proverete il brivido dell’ira, quell’intensa sensazione che fa da spartiacque tra la meraviglia e la bestemmia, tra una reflex usata ‘à la Bresson‘ e una lanciata sul muro ‘à la Hulk‘, tra un iPhone in grado di guidarti nelle stradine più remote a uno in grado di farti incagliare nella piazza del paese che, tra l’altro, è zona pedonale dal 425 a.C.

Il tutto, ovviamente, con l’ironia che ci contraddistingue. Perché se è vero che qualche volta veniamo attratti dal lato oscuro della Forza, non ne abbiamo però mai subito il fascino e siamo rimasti sempre dalla parte giusta della storia. Insomma, quasi sempre…

Author: Federico

Appassionato di tecnologia, cinema, fotografia e viaggi, scrittore per passione e per sostentamento, dottore in scienze naturali, intriso di web fino al midollo. Una specie di Frankenstein: chiamatemi 'Frederàic'!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *